Mine Vaganti - Francesco Pannofino al TCVI il 10 e 11 marzo 2020
Prosa

Mine Vaganti

Francesco Pannofino, Paola Minaccioni,
Arturo Muselli, Giorgio Marchesi 

INCONTRO A TEATRO
Martedì 10 e mercoledì 11 marzo ore 20, condotto da Dennis Dellai, regista e giornalista de Il Giornale di Vicenza.

Spettacoli

martedì 10 marzo, 20:45Sala MaggioreAcquista bigliettoAcquista
mercoledì 11 marzo, 20:45Sala MaggioreAcquista bigliettoAcquista

Il giovane Tommaso torna nella grande casa di famiglia a Lecce con l’intenzione di comunicare al variegato clan dei parenti chi veramente è; un omosessuale con ambizioni letterarie e non un bravo studente di economia fuori sede come tutti credono. Ma la sua rivelazione viene bruciata sul tempo da una rivelazione ancora più inattesa e scioccante del fratello Antonio. Tommaso è costretto a fermarsi a Lecce, rivedere i suoi piani e lottare per la verità, contro un mondo famigliare pieno di contraddizioni e segreti.

conFrancesco Pannofino, Paola Minaccioni, Arturo Muselli, Giorgio Marchesi e Caterina Vertova
e con (in o.a.)Roberta Astuti, Sarah Falanga, Mimma Lovoi, Francesco Maggi, Luca Pantini, Edoardo Purgatori
regia diFerzan Özpetek
produzioneNuovo Teatro diretta da Marco Balsamo
in coproduzione con Fondazione Teatro Della Toscana

Biglietti

Intero: 29,50 euro
Over 65: 23,50 euro
Under 30: 14,50 euro

Biglietti in vendita:

  • in biglietteria, dal martedì al sabato dalle 15:00 alle 18:15 (operatore telefonico attivo dalle 16 alle 18, tel. 0444 324442)
  • on-line sul sito www.tcvi.it
  • App TCVI
  • negli sportelli Intesa Sanpaolo (ex Banca Popolare di Vicenza)

Acquista anche con 18 App e Carta del Docente

PROMO ULTIME FILE PROSA
Pacchetto a € 63,00 per i 6 spettacoli della Stagione di Prosa in doppia recita (12-13/11, 16-17/01, 28-29/01, 4-5/02, 10-11/03, 18-19/03).
Il pacchetto non dà diritto alla prelazione del posto ed è valido per le file dalla T alla Y. Promozione valida anche per l’acquisto dei singoli biglietti al prezzo di € 12,00.

ACCESSO IN SALA
È assolutamente vietato l’accesso in sala a spettacolo iniziato. Eventuali ritardatari potranno accedere alla sala solo all’intervallo nel caso questo sia previsto.
La mancata fruizione dello spettacolo, totale o parziale, non comporta nessun tipo di rimborso da parte del Teatro.