Teatri Vi.Vi.

8 Teatri, 2 Festival, 8 Comuni, 75 Compagnie, 350 artisti, 125.000 spettatori. È Teatri Vi.Vi., la rete teatrale informale di Vicenza, provincia e città.

Nel 2012 Vicenza, Arzignano, Bassano del Grappa, Lonigo, Schio e Thiene hanno creato Teatri Vi.Vi.: sei teatri e due Festival (Festival spettacoli Classici del Teatro Olimpico e Operaestate Festival), portatori di un’offerta ricchissima che hanno voluto aggregarsi in una rete informale per coordinare la programmazione e per creare agevolazioni e nuove opportunità per gli spettatori.Teatri Vi.Vi. offre agli appassionati la possibilità di seguire ogni forma di performing art e avvicinare le creazioni dei grandi protagonisti nazionali ed internazionali.

Oltre a offrire forme agevolate di partecipazione agli abbonati, dallo scorso anno Teatri Vi.Vi. ha arricchito la sua offerta culturale proponendo l’abbonamento diffuso in tutti i teatri della rete.

Nella Stagione 2016-2017 Teatri Vi.Vi. cresce, accogliendo il Teatro Modernissimo di Noventa Vicentina e il Teatro Sant’Antonio di Montecchio Maggiore, moltiplica le iniziative e innova il paesaggio teatrale vicentino, offrendo allo spettatore appassionato e curioso la possibilità di farsi itinerante.

Otto teatri, otto città per uno spettatore nuovo.

www.teatrivivi.it

ABBONAMENTO 

L'abbonamento Teatri Vi.Vi., del valore di 30,00 euro, è composto da 3 spettacoli, in 3 differenti teatri.
Ciascun teatro della rete mette a disposizione 3 titoli dal proprio cartellone. Lo spettatore può comporre il proprio abbonamento liberamente, scegliendo però un solo titolo per Teatro.

L'elenco degli spettacoli è visionabile sul sito www.teatrivivi.it

CARD

Motore del progetto, è la Card Teatri Vi.Vi., che viene fornita a tutti gli abbonati delle Stagioni Teatrali dei teatri aderenti alla rete.
Con la Card Vi.Vi. l’abbonato può scegliere di andare a vedere uno spettacolo in un’altra delle città convenzionate, ottenendo uno sconto rispetto alla tariffa dell’abbonamento in possesso.

La consegna della Card viene generalmente effettuata in occasione delle campagne abbonamento, oppure su richiesta nelle biglietterie dei singoli teatri.