Vene.Re - Residenze Venete in Rete

Vene.Re: Residenze Venete in Rete è un progetto triennale multidisciplinare ideato dalla Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza, il Comune di Bassano del Grappa – Opera Estate Festival Veneto/CSC e il Teatro del Lemming, enti riconosciuti come titolari di residenza Artisti nei Territori per il triennio 2022-2024 dal MiC – Ministero della Cultura e dalla Regione Veneto.

Il progetto intende realizzare diversi progetti di ricerca e produzione per la creazione contemporanea attraverso lo strumento delle residenze artistiche come laboratori sperimentali delle arti sceniche. L’obiettivo è quello di sostenere la ricerca artistica di un/un’artista, compagnia, emergente o consolidata del Triveneto, con l’intento di ospitare un originale processo di creazione della durata globale di 45 giorni, prevedendo una restituzione presso le sedi di ciascun partner.

Il progetto prevede:

  • Residenza negli spazi messi a disposizione da ciascun partner;
  • Sharing aperto al pubblico per presentare gli studi fatti e per coinvolgerlo in un processo di genesi;
  • Audience Development percorso di avvicinamento del pubblico alle performance con incontri con gli autori;
  • Tutoraggio realizzato da addetti al lavoro per un confronto con gli artisti e un supporto al processo creativo.

CANDIDATI AMMISSIBILI E TERMINI DI PRESENTAZIONE DOMANDA

La residenza è rivolta a singoli artisti, compagnie e collettivi residenti e attivi in Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige, con almeno due anni di esperienza e attività in contesti professionali. Le discipline a cui il bando si rivolge sono quelle del teatro, della danza e delle arti performative. Le domande dovranno essere inviate entro e non oltre il 31 gennaio 2023, attraverso il form online.

SCARICA IL BANDO | CANDIDATI

I progetti pervenuti entro i termini del bando saranno presi in esame dai 3 partner analizzando il valore artistico-culturale in termini di qualità, innovatività, potenzialità di sviluppo e i risultati saranno comunicati entro il 28 febbraio 2023.