Il Paese dei Campanelli - Compagnia Teatro Musica 900 al TCVI il 29 marzo 2020
Fuori Abbonamento

Il Paese dei Campanelli

Compagnia Teatro Musica Novecento

Operetta con orchestra dal vivo

Spettacoli

domenica 29 marzo, 16:00Sala MaggioreAcquista bigliettoAcquista

Nel Paese dei Campanelli le abitazioni hanno sopra la porta un campanello magico inattivo da sempre ma che, secondo una leggenda, potrebbe suonare nel caso in cui all'interno della casa l'angelo del focolare cadesse nella tentazione di compiere un adulterio. Le cose si complicano quando al porto approda una nave di aitanti marinai, presto conquistati dalle signore del villaggio. I campanelli cominciano a fare il loro dovere, allertando la popolazione maschile che potrà a sua volta rifarsi quando, con un'altra nave, e in conseguenza di uno sciagurato equivoco, giungeranno in paese le mogli dei marinai.

orchestra e gruppo coreograficoTeatro Musica Novecento
Maestro Concertatore e DirettoreStefano Giaroli
coreografie diSalvatore Loritto
regia diAlessandro Brachetti
scene e costumi diArtemio Cabassi da ArteScenica reggio Emilia
conSilvia Felisetti, Alessandro Brachetti, Elena Rapita, Antonio Colamorea, Graziella Barbacini, Fulvio Massa, Francesco Mei, Giuliano Scaranello, Manuel Reitano 

 

Biglietti

Intero: 27,50 euro
Over 65: 24,50 euro
Under 30: 15,50 euro

Biglietti in vendita:

  • in biglietteria, dal martedì al sabato dalle 15:00 alle 18:15 (operatore telefonico attivo dalle 16 alle 18, tel. 0444 324442)
  • on-line sul sito www.tcvi.it
  • App TCVI
  • negli sportelli Intesa Sanpaolo (ex Banca Popolare di Vicenza)

Acquista anche con 18 App e Carta del Docente

Sconto Operette+Lirica
Sconto del 10% acquistando le due operette; sconto del 15% acquistando le due operette e l’opera lirica. Sconto non cumulabile con altre promozioni.

ACCESSO IN SALA
È assolutamente vietato l’accesso in sala a spettacolo iniziato. Eventuali ritardatari potranno accedere alla sala solo all’intervallo nel caso questo sia previsto.
La mancata fruizione dello spettacolo, totale o parziale, non comporta nessun tipo di rimborso da parte del Teatro.