Lingua
Danza in Rete OFF

Lingua

Chiara Ameglio
Prima nazionale e produzione del Festival Danza in Rete

Creazione nata all’interno del progetto Terrestri del Centro di Produzione La Piccionaia di Vicenza

Spettacoli

sabato 24 luglio, 19:00Spazio AB23

Lingua è una performance che crea un filo invisibile tra performer e spettatore, attraverso un corpo che diventa territorio da esplorare con lo sguardo, portatore di un’identità singola e comune. La performer mostrerà al pubblico l’azione reale di scrivere sulla sua pelle e, come un rituale linguistico di trasmissione, dall'incontro di corpi nascerà una lingua pulsante costituita da nuovi segni, nuove tracce.


CHIARA AMEGLIO
Chiara Ameglio, performer e coreografa genovese, classe 1986. Dopo il diploma di teatro-danza alla Scuola D’Arte Drammatica Paolo Grassi, lavora come interprete per Ariella Vidach, Virgilio Sieni, Daniel Abreu, Matanicola, Giovanni Di Cicco, e incontra artisti internazionali in un percorso formativo eterogeneo, versatile, contaminato dalla danza contemporanea (determinanti gli incontri con Maria Consagra -Laban-Bertenieff, Yoshito Ohno presso Kazuo Ohno Dance Studio, Susanne Linke, Lucinda Childs, Yasmeen Godder, David Hernandez/Keersmaeker, R. Graziadei, A. Choen/Batsheva) e dal teatro (Tindaro Granata, Marcela Serli, Teatro Valdoca). Con il progetto “Indagini sulla mostruosità”, sviluppa la sua ricerca coreografica tra spettacoli, performance e Workshops, sostenuta da Fattoria Vittadini, di cui è cofondatrice, il progetto europeo DANCEMEUP (Perypezye Urbane), il Bando NEXT Lombardia e il Festival MilanOltre. Al centro della sua ricerca una riflessione sui concetti di nemico e paura, e il valore negato all’incompiutezza e all’errore, nel presente. Essa incarna un corpo e un linguaggio intesi come luoghi della rivoluzione, attraverso il dispositivo della maschera. Attiva collaborazioni con il Teatro Elfo Puccini di Milano, il CTB e il Teatro della Tosse dove presenta i suoi lavori. Nel 2020 è coreografa e attrice in NO WORDS, spettacolo finalista per Premio Scenario Infanzia, danza in LOVE|Paradisi Artificiali di Davide Valrosso ed è coreografa per il Teatro Elfo Puccini.

di e conChiara Ameglio
in collaborazione conSanti Crispo
musiche Keeping Faka

 

Durata: 30 minuti