Danza

Händel + Common Ground

Alonzo King Lines Ballet
prima italiana ed esclusiva regionale

coreografie di Alonzo King

Spettacoli

mar 25 febbraio, 20:45Sala Maggiore

Händel

coreografia Alonzo King
musica Georg Friedrich Händel
musiche aggiunte Leslie Stuck
luci Axel Morgenthaler
costumi Robert Rosenwasser
creato nel 2005 per Swedish Royal Ballet, ripreso per Lines Ballet nell’ottobre 2018

Esplorando il mondo musicale di Händel, Alonzo King crea una complessa musica di corpi elaborando l’eleganza drammatica dell’espressione barocca in una coreografia che echeggia profondamente con il valore nobile della musica. Le linee essenziali ed eleganti dei danzatori lasciano trasparire l’equilibrio trovato da Georg Friedrich Händel, un assoluto visionario che per primo unì nella stessa partitura il nuovo stile omofonico e la tradizionale polifonia creando così un equilibrio tra ricchezza tematica e semplicità.
Nel 1741, in occasione della sua ultima composizione dicharò "Non sono certo che fossi in me al momento della scrittura della partitura, solo Dio può saperlo“. È questo sentimento che proviamo guardando i danzatori: ci trasmettono la sensazione di veder materializzarsi una bellezza eterea e di assistere al preciso momento nel quale la creatività prende vita.


Common Ground

coreografia Alonzo King
arrangiamenti musicali Kronos Quartet
creazione musiche Yotam Haber, Aleksander Kosciów, Trey Spruance, Merlijn Twaalfhove
luci Jim French
costumi Robert Rosenwasser
video designer Jamie Lyons
creazione banda sonora Scott Fraser assistito da Zach Miley

Kronos Quartet e Alonzo King LINES Ballet, i due ambasciatori culturali più importanti di San Francisco, visionari nei loro rispettivi campi, celebrano l’innovazione dell’arte. Alonzo King si associa al celebre quartetto per creare questo nuovo lavoro, un'ode assoluta alla città di San Francisco e a tutto ciò che la rende unica. I musicisti esplorano la musica accompagnando i danzatori come fossero in costante conversazione.
Con la volontà di assicurare alle generazioni future accesso all’arte e alla cultura, questo lavoro rientra all’interno del progetto “Fifty for the Future” ideato dal Kronos Quartet con l’obbiettivo di divulgare la composizione di partiture musicali per quartetto ad archi. Common Ground invita ad esplorare questo repertorio musicale ed ad entrare nel mondo del quartetto d’archi del XXI secolo.

Alonzo King
Figura eccezionale nel panorama della danza americana per la sua personalità carismatica e la sapienza creativa, il coreografo Alonzo King ha maturato nel corso della sua trentennale carriera l’idea che la danza è l’unica forma artistica capace di distillare le infinite realtà coesistenti nel medesimo momento nello spazio. E soprattutto è la sintesi perfetta dellacomplessità chiamata uomo: del mistero della sua interiorità, che per King è complesso miscuglio «di intelligenza e forza vitale. Sensazione, pensiero, sentimento e volontà. Tutti tendiamo a nascondere la nostra vera identità e ciò che ci rende unici, presentandoci con modalità di identificazione temporanee o addirittura false - l’età, il genere, la razza, l’occupazione. Invece basta guardare all’essenza. Il corpo è sempre in relazione con mente e spirito. L’essere umano è un microcosmo in cui tutto è collegato; la mente regola il corpo e l’anima la mente». La LINES Ballet Company, fondata da King a San Francisco negli anni ’80, è oggi la perfetta rappresentazione della sua filosofia artistica: formata da strepitosi solisti, si concentra sulla declinazione del balletto, ma è anche punto di partenza per continue esplorazioni, integrazioni, coabitazioni, commistioni, modifiche, innovazioni del linguaggio d’elezione: influenze di ogni tipo, dalle danze etniche alle tecniche moderne e contemporanee, che si fondono in un flusso continuo di movimento, diventando magica traduzione dinamica dell’idea di quell’irradiamento di energia e bellezza che per King sono elementi vitali dell’essere umano. Tutto, per lui, si riconduce infatti ad un mistico simbolismo che si rincorre in ogni rappresentazione della realtà (da cui anche il nome, LINES, della compagnia che allude al fatto che «tutto ciò che appare nel mondo fenomenico è caratterizzato da una linea. è ciò che collega l’invisibile al visibile») e che si trasforma in una danza cesellata, dove ha valenza anche il minimo dettaglio: il guizzo di un polso, il piegamento di una caviglia.

Biglietti

Intero: 37,00 euro
Over 65: 32,00 euro
Under 30: 21,00 euro

I singoli biglietti dello spettacolo saranno in vendita a partire da martedì 1 ottobre 2019:

  • in biglietteria (da martedì 1 a sabato 5 ottobre dalle 9:30 alle 13:00 - al telefono dalle 10:30 alle 13; da martedì 8 ottobre dalle 15:00 alle 18:15 - al telefono dalle 16 alle 18)
  • on-line sul sito www.tcvi.it
  • App TCVI
  • negli sportelli Intesa Sanpaolo (ex Banca Popolare di Vicenza)

Acquista anche con 18 App e Carta del Docente