Concertistica

Benedetto Lupo

pianoforte

in memoria del Marchese Giuseppe Roi

Schumann Blumenstück op. 19; Tre romanze op. 28; Sonata n. 2 op. 22
Skrjabin 24 Preludi op. 11

Spettacoli

lun 26 ottobre, 20:45Sala Maggiore

È un graditissimo ritorno, quello di Benedetto Lupo alla Società del Quartetto. Lo avevamo lasciato nove anni fa alle prese con il temibile “Rach 3”: se la cavò benissimo. Lo ritroviamo all'inaugurazione della stagione 2015/16 con gli altrettanto impervi Preludi di Skrjabin (nella prima parte del concerto, tutto Schumann). Era già un signor musicista allora. Oggi il pianista barese è considerato, a livello internazionale, uno dei talenti più completi della sua generazione.