Punk. Kill me please - Francesca Foscarini al TCVI il 23 aprile 2020
Danza al Ridotto

Punk. Kill me please

Francesca Foscarini / Cosimo Lopalco

ideazione e creazione di Francesca Foscarini e Cosimo Lopalco

INCONTRO CON L’ARTISTA
A fine spettacolo, condotto da Giulia Galvan, interprete, drammaturga e curatrice di eventi di danza.

Spettacoli

giovedì 23 aprile, 20:45Sala del RidottoAcquista bigliettoAcquista

Ispirato alla rivoluzione punk, il lavoro dà vita a due corpi femminili (in scena Francesca Foscarini e Valentina Dal Mas) soggetti a trasformazioni continue e iconiche: sono corpi autogeneranti e onnipotenti, sensuali e appassionati, buffi, elettrizzati e mostruosi. Condividendo la stessa protesta, la stessa rabbia e passione per la vita, si ergono a paladini di ribellione e follia, amore e uguaglianza, e mettono in scena un manifesto vivente di femminismo, coraggio, forza, ironia e libertà.

ideazione e creazioneFrancesca Foscarini, Cosimo Lopalco
interpretazioneMelina Sofocleous, Francesca Foscarini
produzioneVan
con il sostegno di Armunia/Festival Inequilibrio, Festival Danza in Rete 2020/Vicenza-Schio, Centrale Fies_art work space, Tanzhaus Zurich
con il contributo di ResiDance XL - luoghi e progetti di residenza per creazioni coreografiche azione della Rete Anticorpi XL - Network Giovane Danza D'autore
coordinata da L'arboreto - Teatro Dimora di Mondaino: Arteven/Festival Prospettiva Danza e Teatro, Capotrave/Kilowatt, CSC Centro per la Scena Contemporanea Bassano del Grappa, Santarcangelo dei Teatri

 

Biglietti

Intero: 16,00 euro
Over 65: 11,00 euro
Under 30: 11,00 euro

 

Biglietti in vendita:

  • in biglietteria, dal martedì al sabato dalle 15:00 alle 18:15 (operatore telefonico attivo dalle 16 alle 18)
  • on-line sul sito www.tcvi.it
  • App TCVI
  • negli sportelli Intesa Sanpaolo (ex Banca Popolare di Vicenza)

Acquista anche con 18 App e Carta del Docente

ACCESSO IN SALA
È assolutamente vietato l’accesso in sala a spettacolo iniziato. Eventuali ritardatari potranno accedere alla sala solo all’intervallo nel caso questo sia previsto.
La mancata fruizione dello spettacolo, totale o parziale, non comporta nessun tipo di rimborso da parte del Teatro.