Danse macabre!
Danza in Rete

Danse macabre!

Jacopo Jenna
Prima regionale

In alcuni momenti dello spettacolo sono presenti immagini video e luci stroboscopiche/intermittenti ad alta frequenza

Spettacoli

sabato 13 aprile, 20:45Palcoscenico Sala MaggioreAcquista bigliettoAcquista

Danse Macabre! è un invito austero a danzare verso l’ignoto, legando e affermando relazioni con il mondo attuale, ricercando attraverso una commistione visionaria tra corpi danzanti, film, testi, musica elettronica e luce. Le figure si specchiano e si raddoppiano, penetrano la propria immagine e diventano non solo interpreti ma anche incarnazioni del movimento sul palco.

La danza propria dei morti è una delle tematiche iconografiche più sviluppate nella storia dell’arte occidentale, fece emergere un pensiero più complesso sulla realtà, riflettendo anche sul concetto più generale che ogni movimento sopramondano e dell’aldilà sia danza: danzano le stelle, gli dei, gli spiriti, la natura. Attraverso l'inclusione di un film come terzo elemento della costruzione scenica, la performance ricerca un'esperienza di spostamento percettivo dello spettatore, sondando la materia oscura dell’immaginazione.

Immaginare significa creare immagini interne, senza regole fisse, e collegarle fra loro fino a creare fantasie o storie che esistono dentro di noi e non nella realtà. Parte dai materiali visivi sono stati pensati insieme all’artista Roberto Fassone, creando un entità altra attraverso dei testi che riflettono insieme al pubblico sul concetto di aldilà. La danza si manifesta in forme mutevoli tentando di liberarsi dalla violenza della rappresentazione, oscillando tra poli differenti per accostamenti, rendendo visibile l’invisibile in una tensione ipercosciente fra la vita e la morte.


Jacopo Jenna è un coreografo, performer e filmaker. La sua ricerca indaga il corpo in relazione al movimento, attraverso un dialogo che investe la danza, la coreografia e il video generando diversi contesti performativi. Laureato in Sociologia, sviluppa i suoi studi nella danza presso Codarts (Rotterdam Dance Academy). Si occupa di formazione e percorsi educativi per varie fasce di età elaborando nuove strategie di relazione con l’arte perfomativa. Il suo lavoro è prodotto e supportato da spazioK/Kinkaleri. Ha collaborato in Europa con compagnie stabili e progetti di ricerca coreografica, presentando i suoi progetti presso numerosi festival ed istituzioni museali internazionali tra i quali Centrale Fies (Dro), La Democrazia del Corpo Cango (Firenze), Palazzo Strozzi (Firenze), Pecci Center for Contemporary Art (Prato), Fabbrica Europa (Firenze), Short eatre (Roma), Danae Festival (Milano), Dansem (Marsiglia), Bipod Festival (Beirut), YPAM – Yokohama International Performing Arts Meeting, Palazzo Grassi Punta della Dogana (Venezia), Chantiers d’Europe – éâtre de la Ville (Parti), Do Disturb – Palais de Tokyo (Parigi), Mudam Contemporary Art Museum of Luxembourg, B-Motion festival (Bassano del Grappa), Tanec Praha festival (Praga), Tanzhaus nrw (Düsseldorf), Aerowaves Twenty22.

ideazione, coreografia, regiaJacopo Jenna
danza e collaborazioneRamona Caia, Andrea Dionisi, Francesco Ferrari, Sara Sguotti
collaborazione artistica e testiRoberto Fassone
suonoAlberto Ricca - Bienoise
luci e direzione tecnicaMattia Bagnoli
costumiEva di Franco
shooting videoMatteo Maffesanti
organizzazioneLuisa Zuffo
managementValeria Cosi - TINA Agency
produzioneKlm - Kinkaleri
coproduzioneTanzhaus nrw Düsseldorf
progetto vincitore del Premio CollaborAction #6CollaborAction XL | azione Network Anticorpi XL supporto per la danza d’autore
progetto realizzato con il contributo diEFFEA – European Festivals Fund for Emerging Artists, co-founded by the European Union; Progetto Étape Danse sostenuto da Mosaico Danza/ Festival Interplay con La Fondazione Piemonte dal Vivo e il Festival Torino Danza, Bureau du $éâtre et de la Danse à Berlin, Fabrik Potsdam, La Maison centre de développement chorégraphique national Uzès Gard Occitanie, Théâtre de Nîmes; Istituto Italiano di Cultura di Colonia | MiC-Direzione generale arti performative; MAD – Murate Art District Centrale Fies IntercettAzioni-Centro di Residenza Artistica della Lombardia ResiDance XL – luoghi e progetti di residenza per creazioni coreogra"che azione della Rete Anticorpi XL – Network Giovane Danza D’autore coordinata da L’arboreto – Teatro Dimora di Mondaino Santarcangelo dei Teatri Fuorimargine – Centro di produzione di danza e arti performative della Sardegna

Durata: 1 ora (senza intervallo)

Danza in Rete: i prossimi eventi

Gli anni

Marco D'Agostin
Prima regionale

Insel

Panzetti/Ticconi
Prima regionale

Ultra

Nicola Galli
Prima regionale

Condividi su