Animalesse - Lucia Poli al TCVI il 22 febbraio 2020
Prosa al Ridotto

Animalesse

Lucia Poli

Storie di animali in prosa, in poesia, in musica

Durata: 75 minuti (senza intervallo)

INCONTRO A TEATRO
Sabato 22 febbraio ore 20, condotto da Piergiorgio Piccoli, attore, regista, autore e formatore teatrale.

Spettacoli

sabato 22 febbraio, 20:45Sala del RidottoAcquista bigliettoAcquista

Animalesse è un curioso gioco di fantasia dove gatte, topastre, asine, scarafaggette, bestiole, bestiacce e bestioline, tutte rigorosamente al femminile, parlano allegramente e si raccontano in tutta libertà. A dar voce e corpo alle “animalesse”, in questo stravagante monologo dalle mille protagoniste, è il talento eclettico e magnetico di Lucia Poli, che si trasforma in mille corpi e mille voci: dal sussurro sommesso al vocione grottesco, la sua potenza affabulatoria non lascia scampo, e trascina lo spettatore in una bizzarra e rocambolesca esplorazione dell’universo "in rosa", secondo una consuetudine cara all’attrice fiorentina. Un divertissement eccentrico e raffinato che percorre, zampettando qua e là, la poesia e la prosa del Novecento: dai versi surreali di Stefano Benni, alle atmosfere noir di Leonora Carrington; dalle novelle beffarde e satireggianti di Aldo Palazzeschi al brivido inquietante dei gialli di Patricia Highsmith. Ad accompagnare l’eclettica Lucia Poli, in scena anche l’organetto da Rita Tumminia e le illustrazioni di Giuseppe Ragazzini.

conLucia Poli
accompagnamento all’organetto Rita Tumminia
illustrazioniGiuseppe Ragazzini
luciHenry Banzi

Biglietti

Intero: 24,00 euro
Over 65: 19,00 euro
Under 30: 19,00 euro

Biglietti in vendita:

  • in biglietteria, dal martedì al sabato dalle 15:00 alle 18:15 (operatore telefonico attivo dalle 16 alle 18)
  • on-line sul sito www.tcvi.it
  • App TCVI
  • negli sportelli Intesa Sanpaolo (ex Banca Popolare di Vicenza)

Acquista anche con 18 App e Carta del Docente

ACCESSO IN SALA
È assolutamente vietato l’accesso in sala a spettacolo iniziato. Eventuali ritardatari potranno accedere alla sala solo all’intervallo nel caso questo sia previsto.
La mancata fruizione dello spettacolo, totale o parziale, non comporta nessun tipo di rimborso da parte del Teatro.