Tra cielo e terra
Concertistica

Tra cielo e terra

Arsene Duevi voce e chitarra
Giovanni Falzone tromba e human effects
Papi Moreno canto difonico, didjeridoo
Roberto Zanisi cumbus, steel pan, bouzuki, cayon
Tetè Da Silveirapercussioni
Gennaro Scarpato batteria
Coro Gudu Gudù

Spettacoli

giovedì 16 dicembre, 20:30Sala Maggiore

Sonorità angeliche e suoni della terra

Protagonisti dello spettacolo sono suoni, artisti e strumenti provenienti da tutto il mondo: dall’Africa Nera arriva la voce del cantante togolese Arsene Duevi con il coro Gudù Gudù, che oggi comprende e amalgama tre realtà corali; dall’Australia arriva il suono profondo ed ipnotico del didgeridoo, lo strumento sacro degli aborigeni; dal Tibet arriva il canto difonico, tecnica in uso presso i monaci che consiste nel produrre con la voce due suoni contemporaneamente.
Dai Caraibi, dalla Turchia, dalla Grecia e dall’Albania arrivano gli strumenti e le tecniche insolite di Roberto Zanisi (steel pan, cümbüs...). Ed infine la batteria e le percussioni raccolte in ogni angolo del pianeta da Gennaro Scarpato.
Se a tutto ciò aggiungiamo la magica tromba di Giovanni Falzone, “Tra Cielo e Terra” è uno spettacolo tutto da vivere dove strumenti insoliti e voci umane si incrociano e si sfidano accompagnandoci in un affascinante percorso tra musica etnica e contemporanea, tra jazz e sperimentazione; un impasto sonoro dal quale scaturisce una continua tensione tra sonorità angeliche e vibrazioni della terra.

Arsene Duevi

voce, chitarra e basso elettrico
Giovanni Falzone
tromba e elettronica
Roberto Zanisi
cümbüs, steel pan, udu drum, darbuka, cayon
Gennaro Scarpato
batteria, talkin’ drum, kalimba
Tetè Da Silveira
percussioni
Tannì
didgeridoo

i cori
Gudu Gudù di Cinisello
Agamawò di Milano 
Zazazà di Arcore

progetto e direzione artistica Saul Beretta
una produzione Musicamorfosi