Stretching one's arms again - versione estesa
Danza in Rete OFF

Stretching one's arms again - versione estesa

Lucrezia Gabrieli
Prima regionale

Progetto selezionato per Anghiari Dance Hub 2019
Anticorpi Explo – tracce di giovane danza d’autore
Spettacolo selezionato per la Vetrina della giovane danza d’autore - Anticorpi XL 2020

Spettacoli

venerdì 25 giugno, 20:30Teatro Comunale di Vicenza - Sala del Ridotto

Stretching one's arms again - versione estesa è una creazione immersiva, un progetto che coinvolge lo spettatore in un’esperienza visuale di astrazione della realtà. Prendendo ispirazione da una delle opere icona dell’espressionismo astratto di Mark Rothko, Untitled (Blue, Yellow, Green on Red), utilizza il pretesto del codice cromatico per entrare, attraverso la danza, nel mondo delle idee e delle emozioni, riuscendo ad indagare sul carattere individualista dell’essere umano e sull’esigenza irrinunciabile di relazione e scambio con l’altro. La composizione di Mozart, scelta per essere distorta e allungata, è il fil rouge che intreccia danza, musica, scena e video alla disarmante violenza del rosso con le placide pennellate di blu, giallo e verde nelle tele del pittore, mentre lo spazio fisico è delimitato dal più classico dei simboli del balletto: la scarpetta da punta. La scarpa viene qui utilizzata, in una creazione di danza contemporanea, per cercare nuove possibilità di movimento, diventando il semplice prolungamento del corpo alla ricerca di un nuovo equilibrio.


LUCREZIA GABRIELI

Studia presso il Centro Opus Ballet di Firenze, svolge brevi periodi di studio all'estero e continua a formarsi seguendo workshops con coreografi internazionali. Nel 2017 è selezionata per Biennale College e frequenta Specific Training di Loris Petrillo. In questi anni presenta brevi performances per eventi e festival come Cinema e Donne, Arte in Vetrina e {Te}che. Nel 2018 presenta il primo assolo “millimetro cubo” a Fabbrica Europa PlatformA35 e lavora come interprete in progetti tra cui “Solo Sapore” di Greta Francolini e “Confabulazione” di Damiano Bigi. Nel 2019 lavora come performer in “TURNING_Orlando’s version” di Alessandro Sciarroni e inizia una ricerca performativa e coreografica personale caratterizzata dall’interesse per temi legati al mondo infantile e all’arte figurativa.

ideazione e coreografiaLucrezia C. Gabrieli
danzatriciSofia Magnani, Lucrezia C. Gabrieli
musiche diGiacomo Calli, Giacomo Ceschi, 42stems
produzioneAnghiari Dance Hub, Versiliadanza
co-produzioneCID - Centro Internazionale della Danza
con il sostegno diAssociazione Sosta Palmizi
con la collaborazione di

Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza, Auditorium Ballet, Associazione Culturale RicercArti, 42STEMS

Durata: 45 minuti