Cinema

La bella addormentata nel bosco

CINEMA IN GRANDE AL RIDOTTO!
dal Teatro Bolshoi di Mosca
con il Balletto del Teatro Bolshoi
coreografia di Yuri Grigorovich

con il Balletto del Teatro Bolshoi
coreografia di Yuri Grigorovich

Spettacoli

dom 22 dicembre, 17:00Sala del Ridotto

La Bella Addormentata, il balletto realizzato su musiche di Čajkovskij sulla celebre favola di Charles Perrault, rinnova la propria spettacolarità grazie al lavoro del coreografo Yuri Grigorovich e alle scenografie dell’italiano Ezio Frigerio.
Si tratta del primo balletto messo in scena dopo il restauro del Bolshoi che ha visto il rifacimento di sipario, palcoscenico, backstage, foyer e locali sotterranei. La rappresentazione della favola fu messa in scena per la prima volta al Bolshoi nel 1890 con coreografia di Marius Petipa su richiesta del Direttore dei teatri imperiali di San Pietroburgo. Da allora il balletto ebbe lunga storia fino alla prima coreografia di Yuri Grigorovich nel novembre del 2011.

La storia è nota: la malefica strega Carabosse, per vendicarsi di essere stata esclusa dalla festa per la nascita della piccola principessa Aurora, lancia su di lei una maledizione: la giovane morirà dopo essersi punta col fuso di un arcolaio.
La fata dei Lilà, pur non potendo annullare la maledizione, la muta in un lungo sonno dal quale Aurora si sveglierà solo a seguito del bacio di un principe.
Il balletto mette in scena la fiaba in due atti a cui fanno da cornice un prologo ed un epilogo col lieto fine in un duetto danzante di Aurora e il suo principe.

Yuri Grigorovich (1927): è un noto coreografo russo diplomato alla Petersburg School of Russian Classic Ballet. Il suo apporto è stato determinante per lo sviluppo del balletto russo e la più che trentennale esperienza al Bolshoi coincide con l’estensione della fama del teatro a livello mondiale. Nel 1994 ha fondato il Grigorovich Ballet, un proprio corpo di ballo, raccogliendo intorno a sé ballerini altamente selezionati.

Marius Petipa (1818-1910
) è stato un ballerino e coreografo francese. Figlio d’arte e maestro di danza del Balletto Imperiale di San Pietroburgo, fu creatore di oltre 50 balletti, molti dei quali permangono nel repertorio classico odierno. Formato alla scuola francese, Petipa ha sviluppato considerevolmente la tecnica del balletto classico influenzando in modo particolare lo sviluppo della scuola russa. Nel 1858 smise di danzare per dedicarsi totalmente alla coreografia.

Ezio Frigerio (1930)
: scenografo e costumista italiano i cui esordi risalgono all’incontro con il regista teatrale Giorgio Strehler al Piccolo Teatro di Milano. Alla sua attività di costumista si affiancò quella di Franca Squarciano, collega di lavoro e compagna di vita.  La dedizione alla scenografia per il balletto nascerà dall’amicizia con il ballerino russo Rudol’f Nuriev. Insignito di un Oscar e di un premio César per la migliore scenografia -nel 1991 con il film Cyrano de Bergerac di Jean-Paul Rappeneau- Frigerio crea realtà teatrali intrise di magica poesia.