Spettacoli - 72° Ciclo Classici

Medea

Prima nazionale

INCONTRI
a cura dell’Accademia Olimpica

sabato 5 ottobre ore 18 - Antiodeo del Teatro Olimpico
MEDEA
intervengono prof.ssa Monica Centanni e prof. Paolo Puppa
moderatore Antonio Stefani – Il Giornale di Vicenza

Se mai esiste un mito capace di parlarci drammaticamente ancora oggi, nella efferatezza di certe cronache prima ancora che nella sua dimensione culturale, esso è quello sconvolgente di Medea. Un mito che ci interroga sul rapporto fra uomo e donna, sul senso e la prospettiva dei sentimenti, sulla violenza, sulla vendetta. La percorrono uno storico del teatro, Paolo Puppa, e una filologa classica, Monica Centanni.

Partecipazione libera fino ad esaurimento dei posti disponibili

Spettacoli

venerdì 4 ottobre, 21:00Teatro Olimpico
sabato 5 ottobre, 21:00Teatro Olimpico
domenica 6 ottobre, 21:00Teatro Olimpico

È probabilmente un viaggio di sola andata quello verso Medea, il ritorno è tutto da decifrare, da confrontare. Eppure indietro si dovrà pur tornare, forse provando a guardare dentro e oltre quella luce accecante del sole, meta finale del carro alato di Medea e allora perché non seguirla sino a dove sia possibile? È lo stesso Euripide che dissemina tra le parole e le azioni della tragedia tracce di un percorso che arriva sino a noi, distratti e corrotti dalla perdita di un orizzonte etico, ma ancora sensibili, nonostante tutto e malgrado noi stessi, alla ricerca del senso e della direzione di quella “cosa” che continuiamo a chiamare umanità.

diEuripide
conRomina Mondello, Alessandro Averone, Paolo Cosenza, Giovanni Longhin,
Patricia Zanco
e conCamilla Barbarito e Nicolas Errico
musiche di Andrea Salvadori
movimenti coreograficiMonica Casadei
sceneDario Gessati
luci diMario Loprevite
regia diEmilio Russo
assistente alla regia Claudia Donadoni
produzioneTieffe Teatro Milano

Durata: 1 ora e 30 minuti