Spettacoli - 75° Ciclo Classici

Assassinio nella cattedrale

Prima nazionale

Spettacoli

giovedì 22 settembre, 21:00Teatro OlimpicoAcquista bigliettoAcquista
venerdì 23 settembre, 21:00Teatro OlimpicoAcquista bigliettoAcquista
sabato 24 settembre, 21:00Teatro OlimpicoAcquista bigliettoAcquista

In "Assassinio nella cattedrale" si racconta l'uccisione di Thomas Beckett, arcivescovo di Canterbury, per mano di quattro cavalieri inviati dal re Enrico II. Il teatro del delitto è la cattedrale, ma il vero dramma che l'autore, Thomas Stearns Eliot, racconta è quello che si svolge nella coscienza di Beckett, impegnato a difendere i propri convincimenti di fronte a un mondo che gli impone la rinuncia di tutto ciò in cui crede.

Il dramma è del 1935, ma venne costruito come una tragedia classica, una contrapposizione esemplare tra potere temporale e potere spirituale, con l’accettazione del martirio da parte dell’Arcivescovo a rappresentare una delle pagine più alte della letteratura tragica di tutti i tempi. A Moni Ovadia, grandissimo interprete della tradizione ebraica e massimo rappresentante della cultura yiddish in Italia, attore, scrittore, regista, musicista, è affidato il canto desolato dell’eroe inglese “invaso” dalla fede cristiana, il lamento assoluto di un uomo indeciso tra abnegazione e incarnazione del Cristo, tra smania di potere e fede assoluta in Dio.

diThomas Stearns Eliot
conMoni Ovadia e Marianella Bargilli
regia diGuglielmo Ferro
produzioneTeatro ABC Produzioni
in collaborazione conTeatro Quirino di Roma

 

Spettacoli - 75° Ciclo Classici: i prossimi eventi

Ouverture delle Muse

Ouverture di apertura 

Assassinio nella cattedrale

Prima nazionale

Prometeo

Prima nazionale

Condividi su