Danza in rete OFF

Superfame

di e con Anna Altobello
Prima nazionale

Prima nazionale

di e con Anna Altobello
produzione Fondazione Teatro Comunale di Vicenza
con il supporto residenziale di CSC – Bassano del Grappa, Spazio Voll – Vicenza, Spazio Zephiro - Castelfranco Veneto (TV)
in collaborazione con il Festival Gli Stati della Mente

Spettacoli

gio 22 marzo, 19:00Sala Menodue

Superfame indaga quella fame che vuole tutto. Tutto il cibo, tutto il corpo, tutto l’amore, tutto il tempo, tutta la bellezza. Fame come luogo di esistenza ed energia; come fenomeno interno, ma diretto al fuori. Spesso non si sa che faccia abbia, ma in qualche modo ne si è immersi in ogni istante. La fame invade, riempie, paralizza, allarga, costringe, svuota, trasforma, amplifica, disarma, non si accontenta e muove nonostante tutto. Superfame si chiede: “Posso farne a meno? Si può sempre soddisfare? Con cosa o con chi?”.

ANNA ALTOBELLO
Anna Altobello, classe 1986, inizia la sua formazione la ginnastica artistica e diversi sport. Significativi nel suo percorso sono: la collaborazione con il Collettivo Jennifer rosa iniziata nel 2012 e che continua tutt’ora; il progetto “Madri e Figli” (Biennale College 2013) con Virgilio Sieni; la Biennale College 2016 con Boris Charmatz; l’incontro con l’attrice Francesca Sara Toich e il soprano Alessandra Borin per l’approfondimento sull’uso della voce e con la coreografa Francesca Foscarini, con la quale partecipa al progetto Landing Cagliari 2016. Nel 2014 crea il suo primo solo “Intenti” all’interno del progetto “Esperienze in variazione” promosso dal Comune di Padova, l’Associazione Carichi Sospesi e REV – Rete Veneta Arti Performative tra associazioni e professionisti legati all’arte performativa contemporanea, di cui sarà parte attiva dall’anno successivo. Dal 2014 è parte del direttivo dell’Associazione Culturale Artemis con la quale gestisce il Voll, spazio a Vicenza dedicato alle pratiche e idee sul contemporaneo, dove affianca Chiara Bortoli nella conduzione del laboratorio di danza contemporanea per persone over 60. Finalista a DNA appunti coreografici 2016, selezionata ad Anghiari Dance Hub 2016/17, al Bando Azione 2016/17 - progetto pilota per una rete stabile di insegnamento sul territorio toscano (Aldes/Cab 008/Compagnia Simona Bucci/Company Blu/Kinkaleri/Le Supplici/Mk/Ass. Sosta Palmizi) - e al progetto Dance Makers del CSC di Bassano del Grappa. Lavora come perfomer per diversi coreografi tra i quali Boris Charmatz, Francesca Foscarini, Ivan Perez, Jacopo Jenna, Elena Giannotti, AnnaMaria Ajmone, James Batchelor, Silvia Gribaudi e Jerome Bell in Dancing - Danzare come se nessuno stesse guardando e Compagnia Compagnia presso il Centro Pecci di Prato in occasione della sua personale 76’38’’ + ∞ . Collabora anche con artisti visivi, tra cui Cristian Chironi, Lino Balbo, Fabio Ferrando e Matilde Neri.