La cameriera di poesia a servizio in città
Teatro in corte

La cameriera di poesia a servizio in città

Uno spazio intimo in cui ritrovare, con la poesia, anima e corpo

Lettura scenica

Spettacoli

martedì 26 luglio, 21:15Gallerie d'Italia - Palazzo Leoni Montanari

45 cuffie per 45 spettatori che scelgono un menù poetico che Claudia Fabris serve dalla sua postazione illuminata da piccole luci. E’ un ristorante itinerante di versi dove i piatti del menù da cui ordinare sono testi poetici, suoni e canzoni, e vengono serviti in cuffia dal vivo, dall’artista ai suoi ospiti. Il menù propone antipasti, piatti unici, dolci e parole sotto sale (il piccolo vocabolario poetico di Claudia Fabris edito nel 2020 da AnimaMundi), con sezioni dedicate ai miti classici, ai versi contemporanei e ai piatti della casa, con testi originali dell’artista.

Un’esperienza particolare in cui la voce risuona nell’intimità dell’ascolto di ognuno, per restituire alla parola la sua dimensione originale, poetica, quella che immaginava che le parole potessero davvero generare mondi.

voce recitanteClaudia Fabris

 

Durata: 70 minuti

Teatro in corte: i prossimi eventi

Euridice... Orfeo

Reading liberamente tratto dal romanzo di Claudio Magris, “Lei dunque capirà...”

La cameriera di poesia a servizio in città

Uno spazio intimo in cui ritrovare, con la poesia, anima e corpo

Condividi su