Giorgio e il drago
Spettacoli per le scuole

Giorgio e il drago

Danzare per educare

Spettacoli

mercoledì 16 marzo, 10:00Sala del Ridotto

Giorgio non è santo, non è un cavaliere e non è coraggioso: è un ragazzo che ha tutte le debolezze di noi normali. È pigro, fifone, imbranato, non ama l’avventura, preferisce la comodità della sua tenda, il tepore della sua coperta, è goloso e vuole sempre mangiare. Meda è una ragazzina curiosa e vivace, che vuole conoscere il mondo, non ama le proibizioni e finisce per infilarsi spesso in situazioni difficili e Gaso è un vecchio asino saggio e un po’ arcigno, che tratta Giorgio con fare sarcastico perché infastidito dalla sua natura. Ma sarà proprio Gaso a convincere Giorgio ad andare in soccorso dell’amica in pericolo e ci riuscirà, non trasformandolo in un cavaliere senza paura, ma facendogli fare tesoro della sua natura vulnerabile. Gli elementi simbolo delle sue debolezze diventeranno così corazza, scudo e spada di un cavaliere quotidiano.

liberamente ispirato alla leggenda diSan Giorgio e il drago
coreografia di Simona Bucci
con Milo Scarcella, Frida Vannini e Roberto Lori
musica di Paki Zennaro

 

Spettacoli per le scuole: i prossimi eventi

Giorgio e il drago

Oliver Twist. Tutti abbiamo un cuore di carta

Per ragazzi/e dai 6 ai 13 anni 

Condividi su