Prospettive 2021, il volume "olimpico" che accompagna il Ciclo dei Classici

Tra le novità del 74° Ciclo di Spettacoli Classici al Teatro Olimpico di Vicenza, la nuova edizione di Prospettive 2021, il quaderno “olimpico” che tradizionalmente accompagna il Ciclo dei Classici; si tratta di un approfondimento sul festival teatrale e sui temi affrontati negli spettacoli, curato anche per l’edizione 2021 dal giornalista Cesare Galla, realizzato in collaborazione con l’Accademia Olimpica.

Il volume si presenta quest’anno particolarmente denso, in riferimento a tutti i titoli del festival diretto da Giancarlo Marinelli, sia sulla scena palladiana che nella sezione “Off” (sette spettacoli, di cui cinque in prima nazionale) e schiera una serie di firme particolarmente prestigiose, da Luciano Canfora (che illustra il motivo per cui “Antigone ci riguarda”) a Mario Richter (che offre una suggestiva prospettiva sull’ultima fase della vita e della carriera teatrale di Jean Racine); da Maria Grazia Ciani, che racconta la molteplicità e ambiguità del mito di Eracle, a Lorenzo Renzi, raffinato linguista che “fotografa” i segreti della lingua di Dante e la sua per molti aspetti sbalorditiva vicinanza alla nostra. Gli autori citati sopra sono soci dell’Accademia Olimpica (istituzione alla quale appartiene anche il curatore), ma la squadra dei collaboratori di Prospettive 2021 annovera numerosi altri contributi di rilievo.

Il volume è in vendita nei luoghi degli spettacoli del 74° Ciclo dei Classici (Teatro Olimpico e Teatro Comunale di Vicenza) e nelle più importanti librerie vicentine al prezzo di 5 euro.