Tank_1400x372
Ristoratori_teatro

BOURGEOIS-Z - Jadd Tank

Prima nazionale

di e con Jadd Tank

Programma

Bourgeois-Z è un viaggio nell'assurdità, sia come elemento dirompente che come conseguenza di una cultura che innalza ancora confini sociali. Jadd Tank nella sua intensa e originale performance, 30 minuti di assolo, esprime in parte con la danza e in parte con il teatro la relazione singolare con alcuni aspetti della nostra epoca, esaminando in modo comico l'architettura e la funzione del corpo in stato di (in)coscienza. Lo scenario è una scatola che crea due spazi, un dentro e un fuori; assorbendo quello che viene dal di fuori, la scatola cresce a dismisura, diventando una sorta di virus della crescita. Come fermare questo processo? Solo il corpo, elemento principale contenuto nella scatola, potrà riuscire in questa azione liberatoria.

JADD TANK

Jadd Tank è un ballerino e coreografo che vive a New York City. Dopo diciotto anni in Medio Oriente, si è recato all'Università del Colorado dove ha conseguito un BFA in Dance and BS in International Affairs. Jadd si è esibito a livello internazionale con il proprio lavoro e quelli di Maqamat Dance Company, Alias Guilherme Botelho, Marcel Leemann e la vincitrice del premio Guggenheim Fellowship 2016, Michelle Ellsworth. Ha presentato un discorso performativo al TEDx Sziget Festival 2016, e ha seguito le coreografie del film di Susan Youssef, “Marjoun & The Flying Headscarf”, che uscirà nelle sale cinematografiche nel 2019. Si è esibito in Italia con il suo assolo “Liberté Toujours” per il progetto Focus on Arabes Choreography a Castiglioncello e a Spoleto Festival nel 2017. Attualmente sta lavorando alla coreografia per un altro cortometraggio del regista Susan Youssef, e una nuova serie digitale di realtà virtuale digitale applicata alla danza.

Soci