Autunno-2_1400x372

Biglietti

Intero: 15,00 euro
Over 65: 10,60 euro
Under 30: 10,60 euro

Biglietti in vendita:
• in biglietteria
• on-line sul sito www.tcvi.it
• sportelli Intesa Sanpaolo ex Banca Popolare di Vicenza

Acquista anche con 18 App e Carta del Docente

Ristoratori_teatro

LE QUATTRO STAGIONI - FROM SUMMER TO AUTUMN

Compagnia Arearea
Coreografia Marta Bevilacqua, Roberto Cocconi
Assistenti alla coreografia Valentina Saggin, Luca Zampar
Danzatori Luisa Amprimo, Marta Bevilacqua, Luca Campanella, Roberto Cocconi, Angelica Margherita, Daniele Palmeri, Marco Pericoli, Andrea Rizzo, Valentina Saggin, Anna Savanelli, Luca Zampar
Musica The Four Season, riscrittura di Max Richter
Disegno luci Daniela Bestetti
Costumi Compagnia Arearea
Organizzazione Giulia Birriolo
Foto Alessandro Rizzi
Co-production Mittelfest 2016
Con il sostegno di MiBACT

Programma

Ci sono opere che nascono quasi all’insaputa di noi stessi, nascono come papaveri spontanei tra le rovine o sul ciglio di una strada. E che gioia per l’occhio attento del passante!
Con quella spontaneità, e per stimolare lo spettatore a quella qualità dello sguardo, ci avviciniamo a Le Quattro Stagioni di Vivaldi. Marta Bevilacqua e Roberto Cocconi firmano due stagioni ciascuno, rispettivamente Estate-Inverno e Primavera-Autunno, e guidano il numeroso gruppo in un perpetuo andirivieni di concentrati d’energia, slanci improvvisi, urla silenziose, smarrimenti, perdite di senso ed impennate continue.
Nella danza si rinnova l’incanto di una composizione musicale sublime in cui gli interpreti si avventurano, in una mescolanza espressiva aperta alla sorpresa del divenire.

La Compagnia Arearea è stata fondata da Roberto Cocconi nel 1992, dopo le sue esperienze nella compagnia del Teatro La Fenice di Venezia con Carolyn Carlson e la fondazione assieme ad altri coreografi del gruppo Sosta Palmizi. Arearea è stata sempre aperta all’arrivo di nuovi danzatori e di artisti specializzati in altre discipline. Ora è guidata da un nucleo artistico stabile, formato da Marta Bevilacqua, Roberto Cocconi, Valentina Saggin e Luca Zampar. Le creazioni della compagnia si articolano nella doppia dimensione dello spettacolo teatrale e della performance negli spazi del quotidiano. La cifra poetica di Arearea risiede nella messa in discussione delle consuete logiche di utilizzo del palcoscenico e della piazza. Dal 2007 la Compagnia è sostenuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Dipartimento dello Spettacolo dal vivo – ed è nella sua regione l’unica realtà professionale che opera nel campo della produzione di danza. Nel 2007 Arearea apre LO STUDIO: è una condizione, oltre che uno spazio, che favorisce l’occorrenza di progetti performativi multidisciplinari con specifica attenzione a quelli inerenti nuove esperienze coreografiche.

Soci