Missing

Calendario Eventi

Settimana
Mese

Seguici su

  • ORARI DELLA BIGLIETTERIA NEL MESE DI MAGGIO

    Si avvisa il gentile pubblico che la biglietteria sarà aperta fino a sabato 28 aprile con i seguenti orari: martedì - sabato, 15-18.15.
    Da mercoledì 2 a sabato 19 maggio la biglietteria sarà aperta dal martedì al sabato, dalle ore 16 alle ore 18.

  • FIGLI DEL BIG BANG: Divieto di Circolazione per domenica 18 marzo

    Gentili, in occasione dello spettacolo "Figli del Big Bang" di domenica 18 marzo p.v., avvisiamo che il Comune di Vicenza ha indetto un divieto di circolazione per la "Domenica senz’auto", di tutti i veicoli a motore, dalle ore 9 alle ore 18.
    Per tutta la giornata i trasporti pubblici di Svt (Società Vicentina Trasporti) saranno gratuiti nella tratta urbana. La linea n. 5 prevede la fermata in Viale Mazzini (Teatro Comunale).

Teatro Con VIsta #TCVi EDUCATIONAL

IL TEATRO COMUNALE “CITTÀ DI VICENZA” PER LA SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

COSTRUIRE NUOVE COMPETENZE: LA SCUOLA PROTAGONISTA DELLA SCENA STAGIONE 2017/2018


La Fondazione Teatro Comunale Città di Vicenza dedica una sostanziosa parte del progetto artistico 2017/2018 alle giovani generazioni, per la scuola secondaria di secondo grado, articolando un progetto di formazione, informazione e sviluppo delle nuove competenze.
I giovani e il mondo della scuola occupano da sempre uno spazio rilevante nella mission della Fondazione, impegnata in prima linea nella formazione e nell’ educazione del pubblico del futuro, realizzando significativi percorsi educativi di approfondimento e avvicinamento alle arti dello spettacolo.
Il progetto ospita un'intera sezione dedicata all' audience development volto ad accrescere le competenze del giovane pubblico e avviare una partecipazione attiva. Si tratta, quindi, di un progetto educazionale e ricco di emozioni per avvicinare e coinvolgere la così detta generazione post-millenials.

DIVENTARE SPETTATORI PARTECIPI
un progetto di AUDIENCE DEVELOPMENT
realizzato con il sostegno di LIONS CLUB Vicenza

Dov’è possibile innovare nel teatro? Se l’innovazione nei contenuti spetta agli artisti, per gli operatori l’innovazione può e deve avvenire anche nei processi, strategicamente creativi, che possono avvicinare il pubblico al teatro. Il lavoro con i giovani in questo senso è fondamentale, a partire dalle scuole e dal territorio. Uno spettacolo teatrale è una scatola magica che potenzialmente può diventare luogo di aggregazione, buona pratica sociale e relazionale, occasione di confronto e affinamento del senso critico. Potenzialmente, perché se uno spettacolo resta esperienza individuale, se resta cristallizzato nella scatola che lo ospita, se non lascia un’eco oltre il tempo della messa in scena, il rischio è quello che il processo creativo e di trasformazione si spenga velocemente.
Con l’intento di non lasciare spegnere l’impulso trasformativo che può esplodere nel teatro, nasce “Diventare spettatori partecipi”, un percorso di guida alla visione dello spettacolo teatrale, che si muove su un doppio binario: da un lato, il binario dell’analisi di uno spettacolo, costruita sia attraverso strumenti oggettivi (drammaturgia, regia, luci, scenografia, relazione con il testo classico, interpretazione) sia attraverso la soggettività, l’emotività di ogni spettatore, del sentire individuale in relazione a ciò che vede sulla scena; dall’altro il binario del confronto e dello sguardo che diventa condivisione. Per entrambi i binari la destinazione è un approccio al teatro che parta dalla vita e dall’esperienza individuale, legittimando ogni punto di vista e creando simultaneamente un’occasione di scambio e confronto.
Il titolo "Teatro Con VIsta" gioca con l’acronimo del TCVI e riassume nello stesso tempo il senso che si vuole dare al progetto: offrire ai ragazzi un altro punto di vista sul teatro; creare un luogo protetto da cui osservare ciò che accade sul palcoscenico; fare del teatro un posto privilegiato da cui osservare il mondo, interiore ed esteriore.

“Diventare Spettatori Partecipi”, è il progetto pilota che il Teatro Comunale dedica all' audience development ovvero allo sviluppo dell'audience, particolarmente quello giovanile; nasce sia per creare nuovi pubblici che per sostenere la qualità, la capacità di ascolto e di relazione fra lo spettatore e le arti dello spettacolo. È infatti obiettivo del progetto accrescere le competenze di comprensione, di analisi e di valutazione dell’esperienza teatrale vissuta.

Il percorso si articola in tre fasi:
a) un primo incontro di preparazione alla visione dello spettacolo, sia attraverso un’infarinatura di strumenti critici oggettivi, sia attraverso una legittimizzazione della soggettività;
b) la visione dello spettacolo scelto accompagnati dal proprio tutor;
c) un incontro post-spettacolo per rielaborare quanto appreso, anche emozionalmente, nelle prime due fasi.

Dopo l’incontro post-spettacolo si proporrà una restituzione dell’esperienza attraverso vari linguaggi artistici (non solo scrittura, ma anche scelta di immagini, disegno, foto, video e altre forme espressive), in modo che ognuno sia libero di trovare la forma espressiva più adatta al racconto del proprio sentire. Ciò che emergerà dal lavoro con ogni gruppo verrà inserito all’interno della pagina Facebook “Teatro Con Vista” che diventerà il contenitore del progetto e di ogni cartolina emotiva prodotta dai ragazzi, e conterrà due tipi di materiali: le restituzioni dei ragazzi rispetto agli spettacoli visti in scena e la narrazione del progetto e dei diversi momenti con video-interviste, foto degli incontri, dirette Facebook ecc.

Il progetto è affidato a Silvia Ferrari, giornalista e critico teatrale.
Silvia Ferrari, classe 1985, vicentina. Ha conseguito un dottorato in Letteratura Italiana all’Università di Ferrara. Si avvicina al teatro come giornalista, lavorando prima come critica teatrale per giornali del territorio come Il Giornale di Vicenza e Il Mattino di Padova e cominciando poi una collaborazione con la rivista nazionale di settore PAC – Pane Acqua e Culture. Dal 2014 è organizzatrice teatrale. Ha lavorato con Mario Perrotta, seguendo eventi teatrali come il Progetto Ligabue (Premio Ubu 2015 come Miglior Progetto artistico e organizzativo), Una notte sull’Altipiano (Asiago, 16 luglio 2016) e Versoterra (Salento, 30 settembre -1 e 2 ottobre 2016). Attualmente collabora con il Teatro del Carretto e la compagnia Amor Vacui. Affianca Franco Laera, curatore artistico di Conversazioni 2016-2018, nell’ideazione e nel coordinamento dei progetti dedicati agli under 30 (2017 – Conversazioni Under 30).


GLI SPETTACOLI DEL PROGETTO

Circo_300x2451497629607

NIGHT CIRCUS

Recirquel Company Budapest
Prima nazionale


REPLICHE IN PROGRAMMA ANCHE:
Venerdì 24 Novembre 2017 ore 20.45 (clicca qui)
Sabato 25 Novembre 2017 ore 17.00 (clicca qui)
Dom 26 Novembre 2017 ore 17.00 (clicca qui)

Numero_300x245

LE AVVENTURE DI NUMERO PRIMO

con Marco Paolini

Morganti_300x245

A FURY TALE

di Cristiana Morganti

N.B.: Lo spettacolo "A fury Tale"andrà in scena in Sala Maggiore e non al Ridotto

Soci